3 consigli per i primi educatori a distanza

Sia che tu sia un insegnante di classe che sta ora impostando il lavoro in modo asincrono tramite un sistema di gestione dell'apprendimento come Moodle LMS o un docente che ha già esperienza nell'insegnamento online, le cose sono diverse ora. Per la maggior parte di noi, insegnare o lavorare completamente online è un mondo completamente sconosciuto. O lo era, perché ora ci siamo gettati improvvisamente dentro, molti con nemmeno un giorno da pianificare in anticipo. Oggi condividiamo alcuni suggerimenti e considerazioni per coloro che insegnano completamente online per la prima volta.

1. Indossa la SCIARPA

Immagine CC BY Matt Thompson

 

I buoni educatori hanno aule e aule per la sicurezza psicologicamente sicure. Assicurano che tutti gli elementi di Acronimo di SCIARPA sono coperti, portando a un ambiente di insegnamento e apprendimento positivo. 

Fare questo a distanza via e-mail, forum e videoconferenza richiede un approccio leggermente diverso per essere faccia a faccia in classe. Gli educatori devono riflettere attentamente stato, su come gli studenti possono provare un senso appartenente. La nostra esperienza dimostra che gli studenti più tranquilli e più introversi tendono ad essere più schietti online e contribuiscono alle discussioni. Questo può cambiare la dinamica del potere all'interno della classe, quindi preparatevi.

Agli studenti piace certezza, che può essere suddiviso in prevedibilità e chiarezza. Quando non sanno cosa fare o come farlo, rendono le cose davvero semplici e dirette. Vai con le semplici opzioni e / o cose che hanno fatto prima. Non introdurre flussi di lavoro e approcci complessi quando gli studenti apprendono online.

Nel frattempo, consentire agli studenti di più autonomia significa che si sentono più parte del processo e voi beneficiate di un maggiore coinvolgimento. Anche se questo non è necessariamente il momento di introdurre nuovi flussi di lavoro, lo è è un momento per sperimentare dando agli studenti una scelta su come completare determinati compiti e attività. 

Infine, in termini di relazioni e equità, è importante essere molto esplicito su cosa ti aspetti dagli studenti. È importante mostrare il nostro lato umano come educatori, specialmente durante una crisi, e questo può aiutare a costruire la fiducia. Ricorda che gli educatori devono essere giusti e essere visto per essere onesti, con tutto, dalla quantità di tempo che dedichi a ogni studente, fino al modo in cui voti (se decidi di classificare al momento). 

 

2. Chiedi aiuto

fotografato da Neil Thomas su Unsplash


Non importa per quanto tempo un insegnante ha insegnato a distanza, farlo da casa, senza il supporto faccia a faccia dei colleghi, può essere difficile. Per fortuna, ci sono molti posti in cui possono rivolgersi per il supporto. Tutto, dalle liste di e-mail ai gruppi di social media, ai forum come i nostri su
il nostro sito della community moodle.org con educatori e sostegno moodlers da tutto il mondo può essere un vero vantaggio.

Gli educatori non dovrebbero avere paura di contattare, porre domande e mettersi nella posizione di chi apprende. È incredibilmente potente sapere che in questo momento ci sono molti educatori che si trovano nella stessa posizione, per la prima volta alle prese con la tecnologia e la pedagogia online.

Questa è una grande opportunità per gli educatori non solo di chiedere aiuto, ma di condividere ciò che hanno già imparato ad aiutare gli altri.

 

3. Impara facendo

Come ha affermato il grande filosofo Aristotele, il modo in cui diventiamo coraggiosi è eseguendo atti coraggiosi. Lo stesso vale per l'apprendimento; impariamo da fare. Mentre sperimentare per il gusto di farlo può essere frustrante per gli studenti, mescolare un po 'le cose, con il loro consenso e consenso, può mantenere le cose interessanti.

Gli educatori possono usare Ruben Puentedura Modello SAMR pensare attraverso come utilizzare gli strumenti in nuovi modi. Per esempio, questo diagramma per utente ed educatore di Twitter @jnxyz mostra come lo strumento di videoconferenza Zoom potrebbe essere utilizzato per trasformare e ridefinire le attività di apprendimento. 

 

Anche se questo nuovo normale è una sfida, è una grande opportunità per provare nuovi strumenti e approcci che non abbiamo mai preso in considerazione prima, alcuni dei quali saremo in grado di riportare alle nostre lezioni di persona o miste. 

Dai un'occhiata ad alcune cose che il nostro team di Moodle HQ ha imparato lavorando in remoto all'inizio di quest'anno: 5 lezioni che abbiamo imparato lavorando in remoto.

1 commento
  • Rispondi Johnson J. Geply

    Giugno 24, 2020, 11:05 PM

    Ottimo lavoro! Molto bene!
    Per favore, sto "imparando" Moodle "facendo" da quando sono stato presentato alla piattaforma Moodle il mese scorso. È molto, molto interessante.
    In seguito avrò bisogno di aiuto quando inizierò a imparare Zoom, che vorrei usare per insegnare.
    Più grasso al gomito, il Moodle Team al Moodle Hq.

Scrivi un commento