5 lezioni che abbiamo imparato lavorando in remoto

è possibile essere produttivi mentre si lavora da casa?

Qui a Moodle, ci piace introdurre nuove idee nel modo in cui lavoriamo come organizzazione. All'inizio di quest'anno, mentre spostavano gli uffici, il team di Perth ha eliminato i nostri banchi e si è diretto a casa per lavorare in remoto inizialmente per solo un mese. Poi successe Covid-19, e prima che lo sapessimo, lavoravamo tutti da remoto per un periodo di tempo sconosciuto. Alcuni lo adorano, altri lo apprezzano e altri non vedono l'ora di tornare in ufficio.

Cominciamo mettendo le cose in prospettiva, al quartier generale di Moodle non siamo timidi riguardo al lavoro a distanza. In effetti, oltre 35% dei membri del nostro team in tutto il mondo stavano già lavorando da casa in modo permanente, quindi siamo super orgogliosi della nostra flessibilità. Prima del successo di Covid-19, il nostro team utilizzava i nostri accordi di lavoro flessibili ogni settimana, che si trattasse di giorni ad hoc, giorni fissi o addirittura di lavorare in remoto da un altro paese per un certo periodo di tempo. Fortunatamente, disponevamo di tutti i sistemi, i processi e i nostri principi di comunicazione per prepararci alla lunga distanza.

Ecco le 5 principali cose che abbiamo imparato lavorando in remoto mentre osservavamo la pandemia globale:

  1. Uno spazio di lavoro dedicato a casa fa molto per la produttività
    Abbiamo scoperto che avere uno spazio di lavoro dedicato a casa, lontano dalle distrazioni, aiuta a spostare la mentalità della routine lavorativa. Sono sicuro che hai già letto questo suggerimento prima, ma la maggior parte dei membri del nostro team ha scoperto che ha aiutato molto il cambiamento mentale al mattino. Passare dalla routine mattutina a un'area di lavoro dedicata e averla configurata con più schermi per riflettere le loro postazioni di lavoro in ufficio (e persino l'aggiunta di "pezzi e pezzi di Moodle sui loro banchi") ha assicurato il passaggio dall'ora di casa all'orario di lavoro.
  2. La salute e il benessere sono aumentati
    Direi che tutti noi ci siamo sentiti come se avessimo completato la stessa quantità di lavoro occupato a casa come facciamo in ufficio (oserei dire di più), ma abbiamo sentito un miglioramento dell'equilibrio tra lavoro e vita privata. In precedenza, avevamo già un ottimo mix tra vita lavorativa e vita privata a causa della nostra grande flessibilità, ma essere a casa e non dover andare al lavoro, o preparare il pranzo e gli spuntini ha contribuito a creare un senso di calma al mattino. Non c'era la folle corsa di uscire dalla porta, o scappare a casa per cenare in tempo per la famiglia. Invece, il tempo risparmiato al mattino è stato utilizzato ad hoc per tutto il giorno per fare la spesa, mettere il fornello più lento a pranzo o fare un veloce jogging pomeridiano; alleviare la pressione della vita domestica.
  3. La comunicazione richiede più attenzione e deve essere deliberata
    Molti di noi hanno perso la veloce chat laterale alla nostra scrivania con il nostro compagno di squadra, la conversazione casuale mentre si fa un caffè in cucina e la camminata verso la scrivania di un compagno di squadra per fare una piccola domanda ... Fa parte della colla che contribuisce alla cultura organizzativa. Abbiamo scoperto che le chat online, sebbene la nostra principale forma di comunicazione all'interno dell'organizzazione, debbano essere intenzionali. Raggiungere per salutare, buongiorno e un check-in generale è così importante quando lavori da casa. E qual è il nostro takeaway qui, dobbiamo fare uno sforzo maggiore con i nostri lavoratori remoti permanenti. Non hanno mai l'opportunità di sporgersi facilmente su una scrivania e parlare con i loro colleghi e invece fare affidamento su videoconferenza e messaggistica istantanea.
    Dobbiamo andare bene con una videoconferenza improvvisata. È molto più veloce del trading di e-mail o messaggi istantanei; e quell'interazione faccia a faccia fa meraviglie in termini di costruzione di relazioni con i compagni di squadra.
  4. Le nostre ore di lavoro sono finite più a lungo ma non ci importava
    Poiché Moodle è un'organizzazione dispersa e diversificata a livello globale, siamo abituati a tenere riunioni al di fuori degli orari di "ufficio"; ma qualcosa nel lavorare a casa lo ha reso ok e meno un peso. Il tempo risparmiato del pendolarismo e la capacità di preparare la cena (e altre faccende domestiche) durante il giorno hanno reso più appetibile l'idea di un incontro notturno.
  5. Lavorare da casa non è per tutti
    La maggior parte dei feedback del team suggerisce che lavorare da casa è fantastico, ma l'interazione faccia a faccia, le battute in ufficio e le bevande del venerdì sono state davvero mancate. Sebbene permetta flessibilità per un paio di giorni della settimana, preferiamo comunque un equilibrio tra avere tempo di ufficio con i nostri colleghi.

 

Quindi cosa abbiamo imparato nel complesso?
È stata un'esperienza interessante e abbiamo un nuovo apprezzamento per i nostri lavoratori remoti che lo fanno in modo permanente.
Continueremo a incorporare il nostro Principi di comunicazione e il nostro processo OKR (obiettivo e risultato chiave), entrambi fondamentali per il successo del lavoro a distanza.

1 commento
  • Rispondi Solange

    Marzo 3, 2020, 4:34 PM

    Ho imparato molte lezioni interessanti! Di sicuro lì il tuo "cambiamento mentale al mattino" sarà diverso ... Posso immaginarmi di andare in cucina a preparare una tazza di caffè mentre intanto sto chattando con i miei colleghi. Ed è una grande sfida ora e per i prossimi anni. Come combinare ed equilibrare il meglio che possiamo fare sul lavoro e sulla nostra vita personale. Buon POC !!!

Scrivi un commento