Punti salienti del Future Trends Forum con i nostri capi Moodler e Bryan Alexander

Moodle Futuretrendsforum July20 1

Giovedì 13 luglio, il nostro fondatore e CEO, Martin Dougiamas, è apparso come ospite nel Future Trends Forum, ospitato da Bryan Alexander.

Se non hai familiarità con Bryan e il suo lavoro, è un futurista, ricercatore, scrittore, relatore, consulente e insegnante, che lavora nel campo del modo in cui la tecnologia trasforma l'educazione.

Attraverso il suo blog, Bryan gestisce il Forum sulle tendenze future - una conversazione video in corso, partecipativa e aperta sul futuro dell'istruzione superiore.

Gli ultimi due forum si sono concentrati sul sistema di gestione dell'apprendimento, che Bryan ha descritto come "una delle tecnologie centrali, oltre che uno dei più controversi e tuttavia accettato come un luogo comune quasi universale".

Descritto come "solo il creatore e il cat-herder globale di Moodle - il principale LMS open source e uno dei due sistemi leader al mondo", l'ospite Martin è apparso nel forum per porre domande su:

"Dove vede Moodle dirigersi nel prossimo decennio?"

"In che modo il software Moodle e la sua comunità di supporto si evolveranno in risposta al crescente utilizzo di dispositivi mobili, alla gamification, ai big data, all'analisi dei dati, all'apprendimento personalizzato e altro?"

"Come vede cambiare l'intero dominio LMS?"

Analizziamo alcuni degli argomenti esplorati / domande poste e cosa Martin ha da dire al riguardo.

Martin Dougiamas and Bryan Alexander

Nel 2017, che lavoro fai ora con Moodle?

Bryan ha iniziato a girare le domande chiedendo a Martin quale sia il suo ruolo con Moodle oggi.

Martin ha commentato che a parte l'avvio del Moodle originale, il suo ruolo principale come CEO è quello di portare sostenibilità al nostro progetto open source. Lo fa attraverso la società Moodle - che gestisce l'intero ecosistema in modo che Moodle passi avanti e diventi ciò che la gente vuole che sia.

Qual è lo stato della sostenibilità di Moodle e come continui?

In seguito al commento di Martin sull'importanza della sostenibilità per il progetto open source di Moodle, Bryan ha chiesto come possiamo creare o raggiungere questo obiettivo presso il quartier generale di Moodle?

Martin ha innanzitutto risposto dicendo che Moodle sta andando bene e che noi, come piattaforma e organizzazione, non abbiamo mai smesso di crescere. Moodle è di dominio pubblico da circa 15 anni e il nostro obiettivo oggi è quello di essere "avanguardie" per le persone, gli educatori, che credono nell'apertura e nella giustizia sociale.

Di conseguenza, abbiamo iniziato a rifocalizzare le nostre attività, per fare un lavoro più efficace di diffusione dell'istruzione. Come ha detto Martin nel forum: "l'educazione influisce su tutto ciò che gli esseri umani fanno su questo pianeta".

Leggi la nostra riaffermazione della Missione per saperne di più.

Vedi Moodle come un alleato per Open Education Resource (OER) e Open Access Publication?

Martin ha iniziato a rispondere alla prossima domanda di Bryan con una prefazione secondo cui Moodle è filosoficamente allineato con l'istruzione aperta e, a livello pratico e tecnico, siamo anche allineati.

Ciò è più evidente attraverso il nostro nuovo progetto sul sito della comunità Moodle che Martin ha riassunto come "focalizzato sull'unione con altre organizzazioni aperte in modo che possiamo lavorare di più insieme".

Moodle community 2.0, come già accennato da Martin note chiave recenti in Francia e Germania, si tratta di un servizio che collega tutti i siti Moodle con OER e consente nuovi tipi di attività della comunità che portano una nuova era all'istruzione aperta.

Moodle Community 2.0 è un modello per la creazione di sostenibilità OER.

Che aspetto ha Community 2.0?

Ancora nella fase della prima infanzia, Moodle Community 2.0 si occupa di riunire persone che insegnano lo stesso corso, nella stessa lingua, per creare contenuti insieme. Simile ai modelli di progetto mini kickstarter.

Martin illustra usando le parole che Community 2.0 potrebbe vedere un amministratore registrarsi con la community per connettere la community al proprio sito locale. All'interno della comunità, l'amministratore avrà un account o un'identità Moodle di cui le persone possono fidarsi.

Tale fiducia può essere raggiunta attraverso una serie di attività come piani per badge aperti.

Fondamentalmente, Moodle Community 2.0 è una piattaforma di social media, focalizzata sugli educatori - sarà costruita come il luogo per gli educatori che si preoccupano davvero di educare a "uscire con il loro equipaggio".

Un recente articolo sulla tecnologia del campus sintetizzare ulteriormente e discutere Moodle Community 2.0, che Bryan definisce come quello che può diventare un "cervello globale gigante".

width=

Le domande del pubblico e di Twitter sono proseguite per il resto della discussione e ne abbiamo selezionate alcune che potrebbero interessare. Puoi anche ascoltare la registrazione completa nel link qui sotto.

Moodle Partners, Roadmap e Next Gen LMS

Martin Dougiamas and Bryan Alexander

È stata pubblicata una domanda in due parti che richiede chiarimenti tra Moodlerooms e Blackboard e se Moodle può essere considerato un LMS di nuova generazione.

Martin ha iniziato a rispondere a questo delineando il nostro Rete di partner Moodle - abbiamo partner in tutto il mondo che offrono servizi e supporto per Moodle - con 10% di ciò che forniscono a Moodle per aiutare il nostro continuo sviluppo e crescita.

Uno dei nostri partner è Moodlerooms che ha iniziato negli Stati Uniti intorno al 2010 (in effetti anche Martin ha contribuito a crearlo) e hanno gareggiato con la Blackboard tra il 2010 e il 2012 e alla fine di quell'ultimo anno, la Blackboard ha acquistato Moodlerooms, rendendoli un fornitore multi-LMS.

Martin ha affermato che al di fuori degli Stati Uniti, Moodle è un LMS molto più utilizzato e abbiamo oltre 85 partner in tutto il mondo che supportano e creano siti Moodle personalizzati.

Martin ha affermato che al di fuori degli Stati Uniti, Moodle è un LMS molto più utilizzato e abbiamo oltre 85 partner in tutto il mondo che supportano e creano siti Moodle personalizzati.

Nel rispondere alla domanda se Moodle è un Next Gen LMS o meno, Martin ha fatto riferimento alla nostra Roadmap e ha indicato che le funzionalità menzionate come parte di Next Gen LMS sono ciò che stiamo facendo presto o già nella nostra Roadmap.

In Moodle HQ, lavoriamo per sviluppare e migliorare la nostra piattaforma di apprendimento seguendo le tendenze di ciò che le persone chiedono. Facciamo costantemente esercizio di ricerca e costruzione del consenso per sviluppare e fornire nuove funzionalità e / o miglioramenti.

Un po 'sulla nostra tabella di marcia e un focus sull'usabilità

Bryan ha dato seguito al commento di Martin sulla tabella di marcia di Moodle chiedendo se la nostra tabella di marcia è una cosa "vivente"?

Martin ha spiegato che la nostra tabella di marcia per il prossimo anno riguarda principalmente la pulizia di ciò che abbiamo e il focus sull'usabilità, rendendo la nostra interfaccia elegante, fluida e facilmente individuabile. Ci stiamo anche concentrando sulla convergenza delle interfacce mobile e web.

Ad esempio, stiamo attualmente aggiornando l'interfaccia di Moodle in cui i partecipanti e le iscrizioni vengono uniti. Stiamo anche lavorando per migliorare il nostro calendario.

Martin ha affermato che una delle critiche che sentiamo molto è che Moodle è fuori dagli schemi. Quindi stiamo lavorando per risolvere il problema.

Leggi le nostre attuali opere principali di Moodle 3.4 incentrate sull'usabilità!

Il problema è forse che le persone non si rendono conto di cosa c'è sotto il cofano?

Presto sono seguite le domande sul perché ci sono molti Moodlers che non si rendono conto che Moodle è altamente personalizzabile e hanno molti potenti strumenti flessibili per la collaborazione.

Martin Dougiamas and Bryan Alexander

Ed di un'istituzione a Chicago che usa Moodle ha detto: "è forse che la gente non capisce cosa c'è sotto il cofano di [Moodle]?"

Martin ha risposto concordando sul fatto che Moodle è altamente personalizzabile, viene utilizzato al di fuori dell'istruzione per la ricerca - si riferisce a persone che stanno creando ipotesi e inserendole in Moodle.

Uno dei problemi principali è che molte persone che stanno usando forse non hanno mai seguito un corso online, quindi diventa difficile trovare e utilizzare gli strumenti di Moodle per l'apprendimento collaborativo.

Martin ha quindi delineato un'altra delle nostre iniziative che mirano ad "attaccare" direttamente questo. Sotto la direzione del nostro nuovo Responsabile dell'educazione, Tom Murdock, abbiamo un team che lavora su iniziative di formazione di Moodle incentrate sulla pedagogia, come insegni online, come crei esperienze per gli studenti, come usi Moodle.

La formazione sarà disponibile online, presso MoodleMoots, tramite Moodle Partners come formazione retribuita.

Quali sono alcuni degli strumenti potenti e flessibili di Moodle?

Martin Dougiamas and Bryan Alexander

Kirstin, un amministratore Moodle presso un istituto di istruzione in Svezia, ha quindi posto una domanda al nostro capo Moodler, su come trovare gli strumenti di cui abbiamo bisogno in Moodle?

Kirstin ha spiegato che è "una di quelle persone" a cui mancano le cose buone o che non usano quasi mai la gamma di strumenti Moodle perché non riesce mai a trovarla. Ha chiesto quali sono alcuni degli strumenti che può usare.

Martin ne ha delineati tre su molti:

  • Modulo di sondaggio: che è uno dei primi Moodle e plugin che Martin ha scritto. Il modulo di indagine ha molte ricerche alle spalle e ti offre una visione eccellente di ciò che la classe sta facendo e di come si sentono. Martin ha condiviso il modo in cui eseguiva questo sondaggio ogni settimana per ogni corso e guardando i risultati, i dati, ciò che gli studenti stanno facendo e parlando con loro è possibile ottenere risultati interessanti.
  • plugin: nel nostro migliorata directory dei plugin di Moodle, ci sono centinaia di plugin che possono essere installati ed estendere i siti Moodle.
  • quiz: che può essere utilizzato in modi interessanti. Martin per primo ha usato i quiz non come strumento di valutazione ma come strumento di apprendimento. Era solito convincere gli studenti a rivedere il materiale più volte e creare quiz basati su domande su ciò che è accaduto nel corso o nelle discussioni e quindi utilizzare i risultati per rivedere le attività del corso.

Martin ha concluso dicendo che gli strumenti di apprendimento possono essere utilizzati in modo creativo e dovremmo concentrarci sul loro utilizzo per creare esperienze per gli studenti.

Moodle sta appassendo?

Bryan ha terminato il Future Trend Forum chiedendo i pensieri di Martin sul recente articolo di Phil Hill intitolato: "Moodle Whither?" che ipotizzava che la crescita di Moodle stesse rallentando e colpendo un altopiano.

Martin ha commentato che non è il caso di ciò che sta vedendo e che molte delle informazioni contenute nell'articolo sono basate negli Stati Uniti, dove ci sono molti più fornitori di LMS e venture capitalist che costruiscono piattaforme di apprendimento.

Ma al di fuori degli Stati Uniti, ci sono meno di questi fornitori LMS.

E la bellezza di avere una piattaforma globale open source comune come Moodle è la capacità di condividere e utilizzare gli strumenti, i plugin creati in qualsiasi parte del mondo.

Martin ha concluso il suo commento su questo argomento dicendo che ciò che rende diverso il nostro progetto è che non siamo guidati dai numeri. Siamo guidati dalle esigenze dei nostri utenti e che sarebbe felice se ci fossero solo 100 università che usano Moodle se seguiamo questo approccio. Ma in realtà abbiamo milioni di utenti in tutto il mondo.

Il Future Trend Forum ha continuato con altre domande del pubblico:

  • Vedi un giorno in cui non importa cosa usiamo per l'apprendimento perché tutto sarà fluido e intercambiabile?
  • In che modo Learning Analytics in Moodle può aiutare con l'apprendimento personale? PS: dai un'occhiata al nostro Project Inspire
  • Cosa potete fare da Moodle e noi dalle istituzioni per spingere il protocollo LTI a integrarsi completamente?

Ci sono cose interessanti in arrivo, quindi tienici d'occhio!

Sono state le parole conclusive di Martin ... quindi tienici d'occhio seguendoci su Twitter o Martin stesso @moodler.

Guarda di seguito il Forum completo sulle tendenze future:

Scrivi un commento