Inside MoodleMoot UK & Ireland 2017 Giorno 1: Masterclass e presentazioni con il nostro educatore della comunità

Quest'anno il Regno Unito e l'Irlanda Moodlemoot hanno preso il via lunedì 10 aprile 2017 con sale piene di partecipanti impegnati in masterclass pre-Moot. Mary Cooch, educatrice della comunità Moodle, ha facilitato il corso di progettazione del corso online. Mary desiderava sottolineare sin dall'inizio che, in linea con i principi pedagogici di Moodle, non avrebbe tenuto lezioni dal fronte, ma invece avrebbe incoraggiato i partecipanti a condividere le proprie esperienze in modo che tutti potessero imparare gli uni dagli altri.

Tutti noi siamo potenziali insegnanti e studenti - in un vero ambiente collaborativo siamo entrambi.

La giornata è stata composta da quattro sessioni - intervallate da (deliziose!) Pause caffè e pranzo. Mary aveva anche organizzato dei corsi per tutti su unSito MoodleCloud, dando ai partecipanti la possibilità di provare gli aspetti indagati durante il giorno nella versione più aggiornata di Moodle in circolazione.

Sessione 1: contenuto è stata un'opportunità per i partecipanti di prendere in considerazione i metodi ottimali di visualizzazione dei materiali statici, tenendo sempre presente il maggiore utilizzo dei dispositivi mobili. Le discussioni si sono svolte in gruppi e sono stati raccolti feedback, buone idee ed eventuali conclusioni. Mary ha delineato il nuovo core media player, VideoJS, disponibile in Moodle 3.2, e i partecipanti hanno esplorato i vantaggi (e gli svantaggi) dell'aggiunta di contenuti da fonti esterne come Google e Microsoft anziché il caricamento diretto in Moodle. Le integrazioni di Better Office e Google stanno arrivando in Moodle 3.3, quindi questa è stata una discussione tempestiva.

Sessione 2: valutazione focalizzato non solo sugli aspetti pratici di attività gradabili come compiti, quiz e seminari, ma anche sulle "migliori pratiche" in termini di porre domande e fornire feedback costruttivi. I partecipanti si sono anche impegnati in una divertente attività di apprendimento progettata per evidenziare l'importanza di pensare attentamente quando si creano domande quiz.

Sessione 3: comunicazione ha ispirato molte esperienze interessanti di diverse organizzazioni su ciò che è consentito e limitato in termini di comunicazione, notifiche e avvisi insegnante-studente e studente-studente. Mary ha delineato i miglioramenti più recenti nell'attività del forum e i partecipanti hanno condiviso modi innovativi di utilizzare i forum. Project Inspire è stato anche toccato, quando la conversazione si è rivolta all'identificazione e alla comunicazione con gli studenti a rischio.

Sessione 4: Struttura ha ispirato discussioni ancora più vivaci su come impostare il tuo sito e i corsi per soddisfare al meglio i tuoi studenti, tra cui:

  • Settimane, argomenti, formati di corsi sociali o contributivi?
  • Usi il tema Boost, il tema Clean o i temi forniti?

Mentre la giornata finora si era concentrata esclusivamente sul core Moodle, questa sessione finale includeva anche suggerimenti per i componenti aggiuntivi che avrebbero migliorato la consegna del corso. Sono spuntati alcuni preferiti, in particolare relativi ai tipi di domande e al monitoraggio dei progressi.

Si spera che i partecipanti alla masterclass siano tornati a casa con alcune soluzioni pratiche per far avanzare la progettazione dei corsi online nelle proprie organizzazioni. Forse alcuni di loro torneranno l'anno prossimo e presenteranno i risultati!

Mary ha anche presentato il secondo giorno del MoodleMoot UK e Irlanda, una presentazione incentrata sull'istruzione basata sulle competenze in Moodle (puoi visualizzare le diapositive della presentazione su Slideshare) e l'altro si è concentrato su 10 cose interessanti per insegnanti e studenti in Moodle 3.1 e 3.2 (disponibile anche per la visualizzazione ora su Slideshare).

Scrivi un commento