L'Italia ospita l'ultimo MoodleMoot ufficiale del 2018

mootitalia2

Dopo oltre 15 MoodleMoot ufficiali in tutto il mondo, tra cui Australia, Sudafrica, Romania o Filippine, MoodleMoot Italia 2018 sta chiudendo i MoodleMoots ufficiali 2018 dal 13-15 dicembre alle Università degli Studi di Milano-Bicocca a Milano.

I Moodlers che frequentano #MootIT18 avranno la possibilità di scoprire la tanto attesa traduzione italiana della documentazione online di Moodle, vedere presentazioni sull'uso di Moodle e su come è influenzato dal cambiamento degli scenari nei settori dell'istruzione e della formazione, nonché delle buone pratiche con Moodle, ricerca, sperimentazione, pratiche didattiche, sviluppo di estensioni e altro.

L'evento di tre giorni inizia con una giornata dedicata a un tutorial tecnico seguito da una sessione di domande e risposte live con amministratori di sistema e sviluppatori Moodle esperti, seguita da due giorni di presentazioni Moodle.

Il nostro italiano Moodle Partner MediaTouch parteciperà al Moot con presentazioni su Enhanced Esperienze utente Moodle e simulazioni di laboratorio 3D virtuale integrato e sarà anche disponibile nell'area espositiva per rispondere alle domande dei delegati e parlare di come migliorare i progetti di e-learning con Moodle.

MoodleMoot Italia è organizzata dal Associazione Italiana Utenti Moodle (AIUM), che riunisce utenti e organizzazioni italiane interessati alla ricerca, allo sviluppo e alle pratiche di insegnamento all'interno dell'ambiente di apprendimento di Moodle e promuove l'utilizzo della piattaforma. Abbiamo parlato con Giuseppe Fiorentino da AIUM sui punti salienti del prossimo evento.

Moodle HQ: Ciao Giuseppe, grazie per averci parlato oggi di MoodleMoot Italia 2018! Questo è il secondo Moot organizzato da AIUM, anche se la storia di MoodleMoots in Italia è iniziata nel 2005. Puoi parlarci un po 'di AIUM e perché hai deciso di diventare gli organizzatori ufficiali di MoodleMoot?

Giuseppe: Volevamo rendere MoodleMoot Italia l'evento di riferimento per la comunità italiana di Moodlers, cercando di rappresentare tutta la sua complessità: insegnanti e ricercatori, amministratori ed educatori, sviluppatori e formatori.

Moodle HQ: Qual è il tema principale di MoodleMoot Italia 2018 e cosa vorrebbe ottenere AIUM da esso?

Giuseppe: Ci sono molti argomenti di cui ci occuperemo a Milano: il principale sarà il GDPR, con tutte le sue implicazioni amministrative e legali; le nuove funzionalità della prossima versione 3.6; la presentazione dell'attesa documentazione italiana di Moodle e molto altro. Mi piace pensare a MoodleMoot Italia come al luogo in cui la comunità italiana può condividere idee e avviare utili collaborazioni.

Moodle HQ: Quali sono alcuni dei punti salienti del programma finora che i delegati possono aspettarsi?

Giuseppe: Bene, ci sarà la possibilità di incontrare Martin Dougiamas, CEO e fondatore di Moodle, e di avere sue notizie su Moodle e dove sta andando; sentiremo anche Carlo Polizzi, Responsabile della privacy dei dati di Moodle, parlare di come implementare il GDPR con Moodle, un argomento molto caldo al momento.  

Moodle HQ: Infine, come possono le persone essere coinvolte nel Moot e tenersi aggiornate con le ultime notizie e gli annunci?

Giuseppe: Iscriversi al corso dell'evento (Moodle) sul nostro sito web nazionalee partecipare alla conferenza, ovviamente!

 

Le iscrizioni Early Bird per il Moot terminano il 30 novembre, quindi non perdere l'occasione di imparare a meno! Prenota ora il tuo posto nel Sito Web di MoodleMoot Italia 2018.

__________

MoodleMoot Italia 2018

 

Scrivi un commento