Lasciati ispirare da Moodle's Project Inspire

Se tu fossi stato al MoodleMoot Australia 2016 a Perth lo scorso settembre, avresti sentito le parole "Project Inspire" e "Learning Analytics Tools" essere citate più volte.

Potresti anche aver visto uno dei presentazioni o masterclass condotto dall'analista di ricerca di Moodle HQ, Elizabeth Dalton, su ciò che è Project Inspire, perché abbiamo questo progetto, come funzionerà e cosa ne usciremo.

Il progetto Inspire di Moodle è essenzialmente il piano analitico di Moodle. Il progetto mira a identificare e validare gli indicatori dello studente, dell'insegnante e dell'impegno istituzionale nelle attività educative.

Le informazioni da questo verranno utilizzate per sviluppare funzionalità del software di analisi dell'apprendimento, che avranno queste funzioni:

  • Descrizione dell'impegno e del progresso dell'apprendimento,
  • Diagnosi dell'impegno e del progresso dell'apprendimento,
  • Predizione del progresso dell'apprendimento, e
  • Prescrizione (raccomandazioni) per migliorare i progressi dell'apprendimento.

Quindi, immagina di essere in grado di utilizzare gli strumenti di Learning Analytics nei tuoi siti Moodle per determinare le "migliori pratiche" per studenti e insegnanti di successo, per identificare e supportare i partecipanti che lottano per soddisfare le aspettative, per capire quali elementi aiutano a realizzare i progetti di corso di maggior successo.

Non sembra davvero eccitante? Strumenti innovativi e potenti per aiutare a far progredire i risultati educativi!

Moodle HQ punta a disporre degli strumenti di analisi dell'apprendimento di Project Inspire come plug-in separato nella prossima versione di Moodle 3.3.

A tal fine, abbiamo bisogno del tuo aiuto durante le fasi 1 e 2 della fase di ricerca di Moodle Inspire.

Parliamo dell'analista di ricerca di Moodle HQ, Elizabeth Dalton, un po 'di più su Project Inspire e su come puoi essere coinvolto per realizzare questi innovativi strumenti di analisi dell'apprendimento nei siti di Moodle.

Moodle HQ: Grazie Elisabetta per aver dedicato del tempo per sedersi e parlarci di Project Inspire. Possiamo iniziare, come è nato Project Inspire o come iniziare per Moodle? Quali erano o sono i ragionamenti e gli obiettivi del progetto?

Elizabeth Dalton: Grazie per avermelo chiesto! Sono stato interessato all'apprendimento dell'analitica per diversi anni e sto facendo la mia tesi in questo settore per un dottorato di ricerca in educazione.

Quando insegno online e lavoro con altri che insegnano, spesso mi chiedo "questo approccio funziona per questi studenti?" o "Devo aggiungere un'altra attività qui?" Volevo essere in grado di prendere queste decisioni in base ai dati, se possibile.

Ho un background in teoria educativa e progettazione didattica, ma non tutti gli insegnanti hanno questo, e la maggior parte degli insegnanti sono così impegnati a tenere il passo con il loro carico di lavoro che non hanno il tempo di rivedere dozzine di corsi precedenti per cercare di trovare "migliori pratiche" per migliorare i loro corsi. E può essere difficile sapere quali corsi seguire, anche se hai accesso a molti dati. Ogni corso sembra essere diverso, ma ci sono modi in cui molti di loro sono simili se puoi guardare oltre la superficie.

Durante questo periodo, sono stato in comunicazione con un certo numero di altri Moodlers che hanno interessi simili. Penso che tutti i soggetti coinvolti nell'istruzione vogliano provare a utilizzare tutti i dati disponibili per migliorare i risultati.

Nel 2015, sono stato coinvolto in un gruppo ad hoc per cercare di definire le esigenze di inclusione dell'apprendimento dell'analisi in una versione futura di Moodle. Ho anche presentato all'iMoot del 2015 gli strumenti preliminari per fornire analisi descrittive che ho sviluppato per il mio datore di lavoro all'epoca, il Granite State College. Sono stato invitato a presentare questa ricerca e gli strumenti come relatore plenario al Moot degli Stati Uniti del 2015 presso l'Università del Minnesota, e il gruppo di analisi dell'apprendimento ad hoc ha tenuto un seminario presso lo stesso Moot.

L'anno seguente ho presentato di nuovo al MoodleMoot US 2016 a Long Beach, in California, e ho avuto grandi discussioni con Martin Dougiamas e altre persone al quartier generale di Moodle su come andare avanti con questi obiettivi.

Martin mi ha chiesto se ero interessato a lavorare su questo a tempo pieno. Penso che mi ci siano voluti tutti e due i secondi per decidere di accettare. Da allora, ho lavorato con David Monllaó, integratore del quartier generale di Moodle, a tempo pieno per trasformare questa visione in una realtà pratica.

Moodle HQ: Quindi, puoi dirci qualcosa su come la ricerca, la raccolta di dati e altre attività di Project Inspire si tradurranno effettivamente nell'apprendimento di strumenti di analisi per Moodle Core?

Elizabeth Dalton: Project Inspire utilizzerà i dati in un sito Moodle per fare previsioni sul successo degli studenti, ma affinché tali previsioni siano accurate sin dal primo giorno, dobbiamo analizzare i dati di una vasta gamma di siti per determinare quali "indicatori" o azioni dello studente avrà il miglior potere predittivo. Raccogliendo dati da un'ampia varietà di diversi tipi di istituzioni, possiamo sviluppare strumenti che si adatteranno al tipo di istituzione.

L'obiettivo generale è quello di aiutare gli studenti ad avere successo. Ciò ha un significato diverso a seconda del tipo di istituzione. Ad esempio, in una scuola o università k-12, il successo degli studenti è spesso definito in termini di voti finali, ma in un contesto tecnico o professionale, la dimostrazione di competenze definite è spesso un obiettivo più importante.

Sappiamo anche che diverse istituzioni hanno diversi modi in cui usano Moodle. Alcuni stanno offrendo corsi completamente online, mentre altri usano Moodle per fornire supporto per le lezioni faccia a faccia, o una miscela delle due. Alcuni corsi si svolgono in un arco di tempo fisso, mentre altri sono auto-stimolati. Riteniamo che vi siano indicatori (elementi di dati) che lavoreranno per prevedere il successo tra questi diversi tipi di istituzioni, ma abbiamo bisogno di una grande aggregazione di dati per sviluppare modelli che tengano conto di questi diversi fattori.

Moodle HQ: Sappiamo che il prodotto finale - gli strumenti di analisi dell'apprendimento - deve ancora essere sviluppato e implementato e sarà continuamente migliorato / migliorato. Ma puoi descrivere quali sono alcune delle possibilità che strumenti così potenti e innovativi possono fare per educatori e studenti?

Elizabeth Dalton: Wow, questa è una lunga lista! Quello che stiamo facendo con Project Inspire è cercare le azioni degli studenti che portano al successo, definite nei diversi modi che ho menzionato in precedenza, e quindi anche cercare le azioni degli insegnanti, le caratteristiche di progettazione del corso e persino le caratteristiche di apprendimento tra pari, come le dimensioni del classe o gruppo all'interno di un corso, che portano al successo.

La prima versione, Fase I, fornirà notifiche agli studenti per supportare i loro progressi verso il completamento di un corso. Nelle versioni future, prevediamo di poter offrire consulenza agli insegnanti sulle interazioni con gli studenti e agli sviluppatori dei corsi sui contenuti del corso (indipendentemente dal fatto che gli insegnanti siano anche gli sviluppatori del corso).

Vogliamo anche offrire consulenza agli amministratori delle istituzioni su aspetti di come sono gestiti i corsi, ad esempio la dimensione della classe, la durata del corso e la modalità di istruzione (online, faccia a faccia o una miscela). Ancora una volta, questi consigli si baseranno su una combinazione di dati propri del sito e dati di siti simili che contribuiscono alla nostra ricerca.

Uno dei nostri criteri più importanti è essere completamente aperti su come vengono fatte le previsioni dai dati. Stiamo testando le nostre ipotesi sui modelli di apprendimento prima di lanciare la Fase I, ma vogliamo anche che tutti gli utenti di Moodle siano in grado di vedere da soli come vengono fatte queste previsioni e di essere in grado di fornire feedback per migliorare le previsioni e i consigli futuri. Pensiamo che sia importante che tutti in una comunità di apprendimento possano fidarsi di un sistema come questo per lavorare a loro vantaggio. Dobbiamo bilanciare tale apertura con la necessità di proteggere la privacy delle persone. Penso che abbiamo delle strategie davvero valide al riguardo.

Moodle HQ: Ok, quindi abbiamo menzionato nella nostra introduzione che if queste innovative analisi dell'apprendimento gli strumenti devono essere resi possibili in Moodle Core, abbiamo bisogno dell'aiuto di organizzazioni, istituzioni e persone che usano Moodle per partecipare alla fase 1 del progetto.

Cosa comporta o come possono partecipare per far parte del Project Inspire di Moodle?

Elizabeth Dalton: Partecipare alla Fase I significa dare a Moodle HQ una copia del database di un sito di produzione di Moodle, anonimizzato in modo sicuro per proteggere le persone dalla divulgazione. Abbiamo messo insieme una serie di strumenti per aiutare questo processo, ma l'istituzione - o il loro partner di hosting, se ne hanno uno - dovrà iniziare facendo una copia completa del loro sito Moodle con almeno un anno di dati.

Lo strumento Anonimizzato che forniamo funziona su quella copia, non sulla produzione, e rimuove tutto ciò che potrebbe identificare individui o istituzioni. Da lì, l'istituzione deve completare l'accordo di condivisione dei dati e l'indagine del sito istituzionale, quindi raggruppare il database con quei due documenti e inviarci l'intero pacchetto. Forniremo un sito di repository sicuro per ricevere i dati (che saranno annunciati a breve).

Anche le istituzioni che non possono partecipare al progetto di raccolta dei dati nella Fase I possono ancora partecipare, ovviamente! Il plug-in Analyzer verrà distribuito contemporaneamente a Moodle 3.3 (maggio 2017) e speriamo che molte istituzioni lo installino e lo provino e ci forniscano feedback per aiutarlo a migliorarlo.

Grazie Elizabeth per aver dedicato del tempo a parlarci del Progetto Inspire di Moodle.
Siamo entusiasti di lanciare questo progetto e apprezzeremmo il coinvolgimento di molti siti Moodle in Project Inspire.

Come ha detto Elizabeth, per essere coinvolto:

  • Contatta il tuo partner Moodle locale.
  • Vai al nostro sito Web per tutte le informazioni.
  • Segui la procedura dettagliata infografica di seguito.

Non vediamo l'ora del tuo coinvolgimento in Il progetto di Moodle ispira.

Scrivi un commento